Film commission, D’Amario: diventerà una fondazione

La Film Commission Abruzzo diventerà una Fondazione di diritto privato a capitale pubblico. Lo annuncia con una nota l’assessore regionale alla Cultura e Turismo, Daniele D’Amario, anticipando i contenuti della riforma che toccherà direttamente l’ente considerato strategico per la promozione del territorio e del turismo, replicando alle polemiche sollevate dalla Cna Cinema e risponendo al consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci (Pd) che con una lettera ha sollecitato l’istituzione della Film Commission e il finanziamento di 100mila euro previsto dalla legge regionale. “È un’operazione di grande respiro- scrive D’Amario- che permetterà alla struttura di programmare facendo leva su risorse economiche certe. È questa la risposta della Giunta Marsilio alle strumentalizzazioni del Pd regionale sulla Film Commission che il precedente governo regionale ha fatto nascere sulla carta, ma non prevedendo per essa alcuna forma di finanziamento né modalità gestionali. Una scatola vuota, senza alcuna programmazione e senza risorse umane e economiche. Insomma, un’esperienza votata al fallimento”. “La nuova forma giuridica di fondazione di diritto privato a capitale pubblico- sottolinea la nota diffusa dall’assessorato- permette alla Film Commission di fungere da organismo intermedio del Fesr in quanto sottoposto a controllo analogo. Questa nuova collocazione apre ampi spiragli per una programmazione che potrà contare sui fondi strutturali europei 2021-2027, il cui Piano operativo regionale (Por) è in fase di elaborazione e a breve verrà sottoposto all’esame della Commissione europea”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Gli incontri del sigaro con Matteo Boniciolli a Roseto

Il coach ospite nel Lido delle Rose per ricordare due grandi uomini di sport rosetani. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.