Itaca, il viaggio. A Fossacesia lo spettacolo teatrale con Lino Guanciale

ITACA…IL VIAGGIO
Un viaggio che parte da Itaca e dalla figura di Ulisse, che è l’eroe di Omero e che Dante colloca nel 26° canto dell’Inferno, passando per Pascoli, D’Annunzio, Joyce, Totò e Carlo Emilio Gadda, Ennio Flaiano e di altri ancora. L’attore Lino Guanciale con grande ironia racconta le storie di vari personaggi in una sorta di fusione e scambio di emozioni tra queste ed il suo vissuto personale, immagini e ricordi tratti dalla sua infanzia e adolescenza. Non è affatto da sottovalutare la preziosa collaborazione del regista e compositore Davide Cavuti, che con maestria lo accompagna con la fisarmonica, con sonorità sorprendentemente raffinate, la performance resta sempre di alto livello evitando il rischio di scadere in semplici note folcloristiche. I luoghi del racconto non sono mai astratti, sono metafora degli approdi di Ulisse e degli approdi di Lino nei momenti in cui lo spettacolo passa da oggettivo a soggettivo, con un unico denominatore comune che è il mare, padrone di ogni avventura e sventura vista eccezionalmente con gli occhi del semplice marinaio e non di Ulisse. Infine il ritorno a Itaca, da dove tutto è cominciato, lo spettacolo diventa teatro-canzone in un finale ricco di emozioni vissute in maniera corale e il pubblico di Lino ad impersonare i popoli che Ulisse ha conosciuto e le terre che ha esplorato .

L’iniziativa è in programma domenica 22 luglio alle ore 21,30 presso la location del Parco dei Priori a Fossacesia.

LINO GUANCIALE, attore tra i più amati dal pubblico televisivo, versatile e talentuoso, reduce dai suoi impegni televisivi e cinematografici e attivo anche in teatro dove ultimamente ha recitato per lo spettacolo diretto da Massimo Popolizio su Pierpaolo Pasolini che ha debuttato al “Teatro Argentina” di Roma registrando il tutto esaurito. Guanciale è considerato il “golden-boy” della fiction italiana: è stato protagonista infatti di vere e proprie serie di successo seguitissime dal pubblico quali: Una grande famiglia, regia di Riccardo Milani, Che Dio ci aiuti, La dama velata, regia di Carmine Elia – serie TV, 12 episodi (2015), Non dirlo al mio capo, regia di Giulio Manfredonia – serie TV, 12 episodi (2016),L’allieva, regia di Luca Ribuoli – serie TV, 12 episodi (2016), I Medici, regia di Sergio Mimica-Gezzan – serie TV – voce di Cosimo de’ Medici (2016), La porta rossa, regia di Carmine Elia – serie TV (2017). Al cinema ha ricevuto il “CinèCiak d’oro” per il film I peggiori di Vincenzo Alfieri e il Premio Flaiano come co-protagonista del film-documentario Un’avventura romantica di Davide Cavuti. Sempre al cinema, nel 2017 è nel cast della pellicola La casa di famiglia, diretta da Augusto Fornari e nel 2018 è nel cast del film “Arrivano i prof” con la regia di Ivan Silvestrini.

DAVIDE CAVUTI è attivo come autore e compositore di cinema e di teatro per registi quali Michele Placido, Ugo Pagliai, Giorgio Pasotti, Paola Gassman: ha composto per i film del compianto regista Pasquale Squitieri ed è stato un collaboratore storico del Maestro Giorgio Albertazzi come autore delle musiche di tanti suoi spettacoli e recitals andati in scena nei migliori teatri italiani. È direttore del “Centro Studi Nazionale Cicognini”. Nel 2017 ha ricevuto il prestigioso “Premio Carlo Savina” per la colonna sonora e il “Premio Flaiano” per la regia del film “Un’avventura romantica”.

Lino Guanciale e Davide Cavuti hanno iniziato la loro collaborazione nel 2009 in teatro, grazie a Michele Placido, che li scelse (Guanciale come attore protagonista e Cavuti come autore delle musiche originali) per lo spettacolo “I Fatti di Fontamara” (prodotto dal “Teatro di Roma”); successivamente hanno lavorato nel film “Vallanzasca, gli angeli del male” (2010) diretto sempre da Placido e presentato al “Festival del Cinema di Venezia”. Nel 2016, Davide Cavuti ha firmato la regia del film “Una romantica avventura” sulla vita del compositore abruzzese Alessandro Cicognini con protagonista proprio Lino Guanciale nel ruolo di un giornalista amico del celebre Maestro Cicognini e presentato al 73° “Festival del Cinema di Venezia” e al 38° “Festival del Cinema di Cuba”: entrambi hanno ricevuto il “Premio Flaiano” rispettivamente per la regia e come attore protagonista. Guanciale e Cavuti sono stati, inoltre, protagonisti al Teatro “Maria Caniglia” di Sulmona con il Recital “Lectura Ovidii”, nel cartellone delle celebrazioni per il “Bimillenario di Ovidio”. Per l’Agiscuola Abruzzo, inoltre, a maggio 2017 hanno portato in scena lo spettacolo sold-out “Ritratti d’Autore”. Lino Guanciale è anche uno dei protagonisti insieme a Paola Gassman, Ugo Pagliai, Michele Placido ed Edoardo Siravo del documentario “Preghiera” ( dedicato alla vittime del sisma dell’Aquila e del Centro Italia, scritto e diretto da Davide Cavuti e presentato al 74° “Festival del Cinema di Venezia” nel 2017.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Castelbasso, oltre alle mostre letteratura e musica con Bazzi e Bungaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *