Renato Zero ha scelto l’abruzzese Kristian Cellini, quale coreografo dei concerti-evento 070

di Micaela Di Cicco

“Sono orgoglioso di essere stato scelto quale coreografo di un evento che celebra compleanno anagrafico ed artistico di uno dei più grandi artisti dello spettacolo musicale internazionale: Renato Zero.
Un riconoscimento che conservo nel cuore e che dedico alla mia famiglia ed alla mia terra”.

Così, uno dei più grandi coreografi
internazionali: Kristian Cellini, un’artista che nasce dalle umili radici delle meravigliose colline teatine, che insegue con determinazione il sogno di diventare ballerino e che a passi di danza si afferma dapprima quale stimato insegnante e poi come coreografo.
Trent’anni di carriera tra i più importanti programmi TV, Rai, Mediaset e nei Teatri più blasonati al fianco dei nomi più prestigiosi dello spettacolo musicale ed artistico nostrano e d’oltralpe.

Un curriculum quello di Kristian che conta
riconoscimenti prestigiosi quali il “Premio Paride”ed il premio “Ballerino d’Argento”,”Aurel Milloss”, “Napoli Cultural Classic” per la Danza – Premio alle Eccellenze XIV edizione e il “Premio Capri Danza International” X edizione per l’eccellenza coreografica.

Al di là ed al di qua dell’ oceano arriva l’eco della sua notorietà, mai disgiunta dall’aver saputo dosare talento umiltà e determinazione: lavora a New York, Spagna,Canada, Svizzera,Francia, Thailandia, Finlandia,Turchia e altrove.

Un curriculum che non si confa’ alle brevità di un comunicato stampa al quale d’altro canto non può sfuggire la notizia del premio più atteso da Kristian: quello alla carriera “Lettere D’Amore” rucevuto dal Comune della sua Torrevecchia Teatina lo scorso 7 agosto, cui seguirà, ad ottobre , il riconoscimento al valore artistico “ Eccellenze Italiane 2022” dal Senato della Republica.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Claudio Baglioni a Pescara il 1° dicembre, poi tappe ad Avezzano e Sulmona

Claudio Baglioni torna a suonare in Abruzzo giovedì 1° dicembre sul palco del teatro Massimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *