Un’app per il Marina di Pescara

“Marina di Pescara”, si chiama così l’ultima innovazione del Porto turistico in fatto di comunicazione. Si tratta di un’app, scaricabile gratuitamente dai principali store, che da oggi offrirà la possibilità agli utenti di avere nel palmo della mano tutte le informazioni aggiornate su un luogo particolarmente frequentato dai cittadini, soprattutto durante la bella stagione.

A realizzare l’applicazione è stata l’azienda pescarese Clac, attraverso la piattaforma isPlus, una start up di ultima generazione che da Pescara si muove con grandi aspettative verso l’internazionalizzazione.

“Ci siamo incontrati a metà strada con isPlus”, spiega Bruno Santori, direttore del Marina di Pescara, “si tratta di una start up innovativa che si è fatta notare per la dinamicità nel proporre e realizzare questo tipo di prodotti. E noi, che abbiamo necessità di comunicare sia a livello interno, con i proprietari delle mille barche ormeggiate in porto, sia con l’esterno visto che facciamo tante manifestazioni, abbiamo trovato l’idea dell’applicazione estremamente utile, nonché di facile e veloce utilizzo”.

Una barca a vela e due delfini su uno sfondo azzurro, così si presenta l’applicazione all’utente, basta cliccarci sopra per scoprire al suo interno tutto il mondo del Marina, al passo con le esigenze di comunicazione e socializzazione. Dalla presentazione dei servizi offerti, di banchina, tecnici, di bordo e commerciali, alla prenotazione del posto barca, passando per informazioni utili come le date del dragaggio o quelle di chiusura al traffico del lungomare. Fino ad arrivare agli eventi previsti nel calendario estivo e, a breve, il meteo.

Tutto questo avviene attraverso la piattaforma isPlus, frutto del lavoro e della passione di Alfonso e Luca Cacciagrano, due fratelli che hanno deciso di fare impresa innovativa restando in Abruzzo, con lo sguardo proteso verso il resto del mondo. “Le app, applicazioni per tablet, smartphone e smartwatch, fanno sempre più parte della nostra quotidianità e in pochi sono disposti a farne a meno viste le loro potenzialità”, spiegano i Cacciagrano. Alla isPlus lo sanno e, forti di importanti esperienze alle spalle, guardano al futuro.

“La piattaforma isPlus è la base per sviluppare app personalizzate per aziende che spaziano nei più differenti settori”, conclude Lucio Palumbo, direttore commerciale Clac, “si tratta di un sistema dedicato a imprese, artigiani, commercianti e professionisti, nonché al mondo delle associazioni e degli enti istituzionali, sempre più aperti a questo tipo di innovazione, come nel caso del Marina di Pescara che da oggi offre un importante servizio in più”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Uscita in anteprima nazionale del nuovo libro di Marino Valentini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *