Gabriele Gravina e’ stato rieletto presidente della Figc

Gabriele Gravina e’ stato rieletto presidente della Figc, sconfitto lo sfidante Cosimo Sibilia, attuale presidente della Lega Nazionale Dilettanti. Per Gravina 369,84 voti, pari al 73,45% delle preferenze. Per Sibilia 132,17 voti pari al 26,25%. La fumata bianca e’ arrivata gia’ al primo scrutinio. Eletto per la prima volta il 22 ottobre 2018 dopo il Commissariamento della Federazione, Gravina guidera’ quindi la Figc fino al 2024. L’Assemblea elettiva, presieduta dall’ex presidente federale Franco Carraro, si era aperta in mattinata con un minuto di raccoglimento per le vittime del Covid-19. Questi i consiglieri federali eletti: Claudio Lotito e Giuseppe Marotta per la Serie A; Giuseppe Pasini e Alessandro Marino per la Lega Pro; Stella Frasca’ e Daniele Ortolano per la Lega Dilettanti, ai quali si aggiungono Florio Zanon (area Nord), Francesco Franchi (area Centro), Maria Rita Acciardi (area Sud). In rappresentanza degli atleti professionisti Davide Biondini e Umberto Calcagno, per i Dilettanti Valerio Bernardi e Chiara Marchitelli, per i tecnici professionisti Mario Beretta e per i dilettanti Zoi Gloria Giatras. Di diritto in Consiglio i presidenti delle Leghe e dell’Aia: Paolo Dal Pino (Serie A), Mauro Balata (Serie B), Francesco Ghirelli, (Lega Pro), Cosimo Sibilia (Dilettanti) e Alfredo Trentalange (Aia). Infine, Luca Galea e’ stato eletto alla presidenza del Collegio dei Revisori dei Conti.

“Ora allacciamoci gli scarpini, comincia il secondo tempo” ha esordito Gabriele Gravina. Le prime sfide sono imminenti, ma ad appassionare Gravina e’ soprattutto la speranza di ospitare a Roma parte dell’Europeo 2020, dato che il vice segretario generale della Uefa, Giorgio Marchetti, davanti all’assemblea ha ribadito la determinazione nel difendere l’evento e il suo format, con l’auspicio che la diffusone dei vaccini possa consentire anche l’accesso pur parziale del pubblico. Nell’atmosfera resa piu’ asettica dalle severe restrizioni anticovid – il presidente dell’assemblea, Franco Carraro, ha fatto osservare anche un minuto di silenzio per le vittime – l’intero cerimoniale e’ stato asciugato, dai saluti del presidente del Coni, Giovanni Malago’, e della Fifa, Gianni Infantino (in video), agli interventi dei presidenti della varie componenti ridotti nei tempi, che hanno confermato il sostegno a Gravina, mentre il neo n.1 dell’Aia Alfredo Trentalange ha annunciato la ‘neutralita” degli arbitri. Gravina ha parlato prima di Sibilia, illustrando quanto fatto nel primo mandato e i piani per il quadriennio, sottolineando poi di “aver rispettato tutti gli accordi di politica sportiva, con l’obiettivo di costruire una squadra coesa, cosa che purtroppo non si e’ realizzata”. Il presidente della Dilettanti ha sostenuto di essersi candidato come gesto di coerenza, anche per un accordo “sottoscritto da varie componenti per superare il commissariamento e che e’ stato disatteso”. “Le partite si vincono e si perdono – ha commentato Sibilia dopo il voto -. Io e i cinque consiglieri federali di Lnd faremo la nostra parte partecipando ai processi decisionali della Figc nell’interesse comune del calcio”. E proprio la rappresentanza delle varie leghe e componenti e’ nel mirino delle riforme che intende portare avanti Gravina, magari con una assemblea straordinaria che superi i confini del Consiglio, organismo rinnovato oggi che comprende quattro donne, oltre ai confermati Marotta e Lotito per la serie A. Poi la riforma dei campionati che rientra in un piu’ ampio progetto “che favorisca la qualita’ e la sostenibilita’ del sistema, sia professionistico sia dilettantistico”. Gli organi di giustizia sportiva e la loro autonomia saranno un altro terreno di intervento, con tempi ristretti per i bandi, ma anche i regolamenti elettorali. Altro impegno chiave, richiamato pure da Malago’ e Marchetti, sara’ quello relativo alle infrastrutture, agli stadi, strumento “indispensabile per la sostenibilita’ ma importante motore economico”, come ha ricordato Paolo Dal Pino. Come primo atto da rieletto, pero’, Gravina domani sara’ al Corviale, a Roma, per un progetto di calcio sociale

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Il Pescara pareggia col Brescia 1-1

Finisce in parità il match tra Brescia e Pescara. Brescia in vantaggio al 16′ grazie …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *