Il Coni Abruzzo si prepara alla riapertura degli impianti

 Il Coni Abruzzo al lavoro per la ripresa delle attivita’ sportive, con il primo step previsto per lunedi’ 4 maggio quando potranno tornare ad allenarsi gli atleti di interesse nazionale degli sport individuali. Il presidente regionale del Coni Enzo Imbastaro ha incontrato in videoconferenza in queste ore amministratori locali e presidenti delle federazioni sportive regionali, fra cui Emidio Santacroce (FIGC provinciale di Pescara, il delegato dall’atletica provinciale di Pescara Augusto D’Agostino), il presidente della Fip regionale Francesco Di Girolamo, il delegato pallavolo provinciale Pe-Ch Mattia Di Gregorio, il presidente regionale degli sport rotellistici Giovanni Di Eugenio e il presidente della Fin regionale Cristiano Carpente). Si e’ fatto anche il punto sulla riapertura degli impianti, fra cui lunedi’ 4 maggio anche lo stadio Adriatico per l’atletica leggera. “Ho chiesto di prolungare l’orario di apertura degli impianti – ha dichiarato Imbastaro – quando ovviamente si allarghera’ la possibilita’ di praticare attivita’ sportive a tutti e non, come in questa prima fase, ai soli atleti di interesse nazionale. E poi l’aspetto economico: chiediamo a gran voce, a tutela delle societa’ sportive gia’ messe a dura prova da questo lungo e forzato stop, di congelare gli affitti delle strutture. Ho visto buona volonta’ dall’area politica, che nei limiti del possibile cerchera’ di fare la sua parte”. Non semplice da dipanare sara’ la matassa riguardo all’accesso agli impianti sportivi ad esempio degli atleti di sport di squadra, seppur in forma individuale. In questo senso occorrera’ attendere direttive nazionali, come del resto si attende che tutte le federazioni diramino le liste degli atleti di “interesse” che potranno da subito usufruire degli impianti (dei campi, ma attenzione, non degli spogliatoi). Si e’ parlato infine di prospettive estive, con riferimento alle tante attivita’ sportive legate ai bambini. Come ad esempio il tradizionale progetto “Lo sport non va in vacanza”. Anche in questo caso, e’ innegabile che le problematiche siano tante e siano correlate all’andamento del virus nelle prossime settimane. In ogni caso, sono al vaglio formule alternative e per questo le parti si sono date un nuovo appuntamento tra due settimane. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Il Pescara perde col Venezia e sprofonda verso la serie C

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *