Oddo: “Ci crediamo ancora”

“Ci crediamo ancora”. Alla vigilia della trasferta al Meazza contro l’Inter, Massimo Oddo lancia l’ennesimo appello. L’allenatore del Pescara non ha alcuna intenzione di tirare i remi in barca, nonostante il Pescara sia ultimo in classifica a 12 punti di distanza dall’Empoli. “Mancano tante partite, non possiamo considerarci retrocessi – queste le parole di Oddo – continueremo a lavorare con il massimo impegno per superare una situazione difficile, ma non ci sentiamo spacciati. Qualche anno fa la Juventus perse uno scudetto con 7-8 punti di vantaggio a poche giornate dalla fine. Nel calcio puo’ succedere di tutto. Magari qualcuno sorridera’, ma io ho il dovere di crederci fino alla fine”. Nel frattempo, dopo Aquilani, se ne e’ andato anche Cristante che ha firmato per l’Atalanta. “Qui tutti sono utili e nessuno e’ indispensabile. Evidentemente Cristante non credeva piu’ in questo gruppo. Non sono deluso dalla sua scelta, pero’ ho bisogno solo di gente positiva, ad esempio Muntari che continua a ripetermi: mister, mancano tante partite, possiamo farcela”. In settimana il presidente Sebastiani gli ha ribadito la massima fiducia. “Se avesse voluto mandarmi via lo avrebbe fatto prima. Ho firmato per tre anni perche’ credo nel progetto della societa’. Quest’anno abbiamo sbagliato, ma se torneremo in serie B ripartiremo con grandi ambizioni”. La chiusura e’ sull’Inter. “Cosa dire? Affronteremo la squadra piu’ in forma del campionato. Meglio, cosi’ non faremo risorgere piu’ nessuno”. Nella lista dei convocati non c’e’ Fornasier, che si e’ fermato per un problema muscolare. Assenti anche Caprari per squalifica, Gilardino, Bovo, Campagnaro, Vitturini e Brugman per infortunio. Bahebeck ha smaltito l’influenza, ma solo domani si decidera’ sul suo impiego dal primo minuto.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Frederik Sorensen firma col Pescara calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *