Pescara cade in casa contro il Pordenone

Il Pescara perde anche col Pordenone collezionando la settimana sconfitta in nove partite, un ruolino di marcia che mette pesantemente a rischio la panchina di Massimo Oddo. I padroni di casa partono con il piglio giusto sfiorando il vantaggio in due occasioni, entrambe con Galano che si lascia ipnotizzare dal portiere ospite Perisan. Passano pochi minuti e i soliti limiti difensivi del Pescara vengono a galla. La gara si sblocca al 25′ grazie a Davide Diaw, il cui tiro, deviato da Musiolik trafigge Fiorillo capitalizzando un assist di Magnino, quest’ultimo servito su fallo laterale con i difensori pescaresi distratti. Sulla comoda conclusione di Diaw c’e’ un evidente deviazione e la traiettoria inganna il portiere biancazzurro. L’attaccante friulano (5° centro stagionale) si conferma vera e propria bestia nera del Pescasra realizzando il 4° gol in 5 incroci con gli abruzzesi. Prima dell’intervallo Calo’ sfiora la rete con un bellissimo tiro da fuori. Si va al riposo e nella ripresa, al 13′, arriva il raddoppio del Pordenone. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Musiolik trova l’opposizione di Fiorillo, sulla respinta si avventa Berra (in fuorigioco) che insacca. La reazione del Pescara e’ tutta nella conclusione ravvicinata di Bocchetti respinta d’istinto da Perisan. Oddo prova a scuotere i suoi con un triplo cambio: dentro Busellato, Memushaj e Di Grazia, fuori Valdifiori, Bellanova e Vokic, ma l’espulsione diretta di Fernandes (fallaccio su Pasa) vanifica ogni velleita’ di rimonta. Pescara in caduta libera, Pordenone vince con merito a sale a due passi dalla zona play off.

Oddo al 91′ della gara persa per 2-0 all’Adriatico con il Pordenone ha dichiarato: “Non mi dimetto, lo faro’ forse se avro’ tutti a disposizione e se le cose non dovessero andare. Io vado avanti. Non ho parlato con il presidente e non ho visto nessuno per cui non ho nulla in piu’ da aggiungere”. Il portiere Vincenzo Fiorillo parla a nome della squadra: “Chiediamo solo scusa ai tifosi per quello che sta accadendo e come capitano assicuro che da domani inizieremo ancora di piu’ a lavorare per conquistare una salvezza che sara’ difficile da portare a casa ma per cui dovremo lavorare ogni giorno”. Il presidente Daniele Sebastiani, non ha voluto parlare con i giornalisti e alla domanda sul futuro di Oddo ha detto: “Vedremo”. Venerdi’ prossimo il Pescara sara’ di scena nell’anticipo di Ascoli in novanta minuti da dentro o fuori.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Gabriele Gravina e’ stato rieletto presidente della Figc

Gabriele Gravina e’ stato rieletto presidente della Figc, sconfitto lo sfidante Cosimo Sibilia, attuale presidente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *