I Cascella e la ceramica

Giovedì 19 gennaio alle ore 17.00, nel Museo Cascella in Via Marconi 45 a Pescara, si terrà il primo dei quattro appuntamenti del ciclo “I Cascella e la ceramica” organizzato dalla Delegazione FAI di Pescara. Dopo i saluti del Presidente della Provincia Antonio Di Marco, dell’Assessore alla cultura Giovanni Di Iacovo e dell’Assessore alle tradizioni cittadine Paola Marchegiani per il Comune di Pescara, Massimo Lucà Dazio, Presidente regionale del FAI, e Rosaria Morra, Capo Delegazione provinciale di Pescara, presenteranno l’evento Salotto FAI: “Basilio e i figli a Rapino”. Franco G. Maria Battistella e Loris Di Giovanni parleranno delle origini della maiolica a Rapino e racconteranno delle frequentazioni locali del capostipite della famiglia sin dalla fine dell’Ottocento, della sua presenza con Fedele Cappelletti nel 1905 alla Mostra di Arte Antica Abruzzese di Chieti e del suo trasferimento, tra il 1917 ed il 1918, nella cittadina alle falde della Majella per apprendere la tecnica nella più antica bottega, quella dei Bozzelli. Verrà documentata, attraverso immagini e l’esposizione di esemplari sino ad oggi mai esibiti, la produzione ceramica dei primi anni dell’artista affiancata alle maioliche dei protagonisti locali ed a quelle dei suoi continuatori ed epigoni. Inoltre sarà analizzato il rapporto di Basilio ceramografo con l’architettura.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Premio Massimo Riva, presentata la canzone “Non ci nascondiamo”

Il rumore del mare di Montesilvano e il suono del vento di Zocca. Sono queste le prime note musicali naturali che aprono la canzone “Non ci nascondiamo”, nata nell’ambito del gemellaggio musicale che si è instaurato tra le città di Montesilvano e di Zocca, grazie al “Premio Massimo Riva”.

«A giugno dello scorso anno - ricorda l’assessore agli Eventi Ottavio De Martinis - in collaborazione con il Centro Studi Musicale “L’Assolo”, diretto da Simone Pavone abbiamo istituito il Premio Massimo Riva, un omaggio al musicista, amico e collaboratore di Vasco Rossi, autore di numerosi successi della musica italiana, che ha visto salire sul palco di piazza Diaz i ragazzi della scuola “Massimo Riva” di Zocca, città natale dell’artista, ma anche musicisti e allievi del Centro L’Assolo. Da quel premio è nata una raccolta fondi che ha permesso la donazione di strumenti musicali alla casa famiglia “La Luna” di Montesilvano e ad una del comune del modenese. Oggi abbiamo suggellato ulteriormente questa amicizia nel segno della musica e del sociale grazie ad una emozionante ed intensa canzone».

«”Non ci nascondiamo” - hanno dichiarato Andrea Zanni, presidente della Scuola di Musica di Zocca e Simone Pavone del Centro L’Assolo, nel corso della presentazione che si è svolta questa mattina in Sala Consiliare – è nata per testimoniare il nostro desiderio di “non nasconderci” dietro polemiche sterili e inutili ma costruire qualcosa di bello per le nostre città. Alla canzone hanno partecipato musicisti provenienti dall’Abruzzo e dall’Emilia Romagna. Tutti i pezzi sono stati magistralmente assemblati da Simone D’Angelo. Siamo soddisfatti di quanto abbiamo realizzato fino ad oggi. Il progetto continuerà oltre che con la seconda edizione del Premio, anche con un campus musicale che vedrà, alla fine di giugno, i ragazzi di Zocca con le loro famiglie venire a Montesilvano per stage e lezioni. I ragazzi della casa famiglia di Montesilvano, inoltre, stanno lavorando ad una loro canzone che presenteranno alla seconda edizione del Premio Massimo Riva».

“Non ci nascondiamo”, che si conclude con la voce di Massimo Riva, è stata scritta da Andrea Zanni e Simone Pavone. Le voci sono quelle di Andrea Zanni e Fabrizio Fasciani. Hanno contribuito: Alessandro Palumbo (batteria), Davide Pisegna (basso), Flavio De Carolis (chitarra acustica), Simone Pavone e Andrea Zanni (pianoforte e tastiere), Massimiliano Giovanardi (chitarra elettrica), Simone D'Angelo (mixaggio e mastering).

Da oggi la canzone è disponibile su tutti gli store on line e in streaming. I fondi raccolti con la vendita verranno devoluti per finalità sociali. Disponibile anche un video lyrics su youtube.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.