Abbandonano un cane nell’area di servizio e vengono denunciati

Abbandonano un cane, boxer maschio di circa cinque anni di nome Ettore, dotato di microchip, nell’area di servizio Valle Aterno Est sulla A24 nei pressi del casello L’Aquila ovest, poi vengono intercettati in autostrada, dopo il traforo del Gran Sasso, in Direzione Teramo e fermati: la polizia stradale ha denunciato per abbandono di animale in concorso il proprietario dell’animale, impreditore edile di 67 anni, e una donna 72enne che viaggiava con lui. L’uomo ha spiegato di aver abbandonato il cane in un gesto d’impeto, perche’ l’animale lo aveva morso poco prima. Ad informare, verso le 13,30 di oggi, il Centro Operativo Polizia Stradale di L’Aquila, una chiamata di una persona che, dall’area di servizio Valle Alterno Est dell’A/24, ha riferito di aver visto una Mercedes classe A nera allontanarsi, in direzione di Teramo, dopo aver lasciato un cane di grossa taglia, abbandonato a se stesso.

La persona ha aggiunto anche di aver provato, fischiando, ad attirare l’attenzione delle due persone a bordo dell’auto, ma il conducente ha rallentato per poi allontanarsi velocemente. La Sala Operativa ha attivato immediatamente le ricerche del veicolo: gli uomini in servizio della Sottosezione Polizia Stradale di L’Aquila Ovest hanno intercettato una Mercedes che rispondeva alle indicazioni fornite, che e’ stata fermata in sicurezza in un’area di sosta all’uscita del traforo del Gran Sasso.

Nel mentre una seconda pattuglia ha raggiunto l’area di servizio, per mettere in sicurezza il cane abbandonato che e’ stato poi visitato dal veterinario, presso la Sottosezione Polizia Stradale di L’Aquila Ovest, trovandolo un buone condizioni. L’animale e’ stato visto rincorrere inutilmente l’auto del proprietario che lo aveva abbandonato: e’ stato rintracciato mentre vagava nell’area di servizio, correndo seri rischi per se’ stesso e anche le vetture.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Turismo, comune di Fossacesia al lavoro per la stagione estiva 2021

“Sostenere la ripartenza di un settore come il turismo che ha sofferto in modo particolarmente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *