Ospedale di Ortona, Di Nardo: centrato un grande successo

“Le parole di Fratelli d’Italia sono fatti e ad Ortona, in piena sintonia con l’amministrazione regionale, abbiamo dato avvio al processo che consentirà di restituire all’ospedale Bernabeo la centralità che merita”. Così Angelo Di Nardo, capogruppo in consiglio comunale per Fratelli d’Italia, Lega e lista Libertà e Bene Comune per Ortona, dopo la conferenza stampa alla quale hanno preso parte l’assessore regionale alla Sanità, Nicolettà Verì, il direttore generale della Asl, Thomas Schael e il portavoce del circolo cittadino di Fratelli d’Italia, Franco Vanni.

“Come da noi ripetutamente e vigorosamente richiesto, l’ospedale di Ortona tornerà ad essere un ospedale di base – sottolinea Di Nardo – ed è stato inoltre acquistato un nuovo ecocardiografo, di ultima generazione, di cui  l’ospedale di Ortona aveva estrema necessità e che è già disponibile all’interno della struttura. Era stato proprio il nostro portavoce Vanni a sollevare per primo, diverso tempo fa, il problema dell’ecocardiografo rotto e io stesso, in seguito, posi la questione all’attenzione del Consiglio comunale”.

Di Nardo si è poi soffermato sulle attività che torneranno ad essere una prerogativa dell’ospedale di Ortona. “Le attività chirurgiche sono già operative per le prestazioni di day surgery, mentre saranno attivate al più presto le prestazioni chirurgiche in week surgery con 18 posti letto di chirurgia multidisciplinare , comprendente ortopedia, chirurgia generale, vascolare, orl, oculistica e ginecologia – fa sapere il capogruppo –. E’ inoltre in fase di programmazione, con i direttori delle unità operative di ortopedia di Chieti, Lanciano e Vasto, la pianificazione per gli interventi di chirurgia protesica”.

In conclusione Di Nardo osserva come “le ultime novità sul fronte ospedaliero rappresentino una grande vittoria, in primis per i cittadini di Ortona, che torneranno ad avere un ospedale per tutti e non solo per la donna, e che potranno beneficiare di una sanità più efficiente e a portata di mano”. Al riguardo l’esponente del centrodestra in consiglio comunale tiene ad evidenziare “il ruolo svolto dal portavoce Franco Vanni,  massimo artefice dei risultati ottenuti in materia sanitaria, frutto dell’azione sinergica e del costante raccordo con il governatore  Marco Marsilio”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Carbone (Azione): Marsilio inadeguato, tenuto in ostaggio da Forza Italia per una poltrona. Si dimetta e liberi l’Abruzzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *