Aca esce dal concordato e programma 98 milioni di investimenti

L’Azienda consortile acquedottistica (Aca) ha annunciato l’uscita dalla procedura concordataria e un piano industriale da 98 milioni di euro di investimenti destinati all’ammodernamento e all’efficientamento della rete idrica. “Possiamo dire solo adesso che, da carrozzone pubblico, Aca è diventata un gestore industriale del servizio idrico integrato”. Lo ha detto il presidente del consiglio di amministrazione Aca, Giovanna Brandelli. “Siamo la prima azienda pubblica italiana a chiudere positivamente un piano concordatario – ha aggiunto – Un successo a vantaggio dei 64 Comuni che gestiamo sulle 3 province di Pescara, Chieti e Teramo, ottenuto grazie alla continuità della fiducia che ci avete garantito nel secondo mandato”.

“E’ stato un risultato storico mantenere dal 2016 i bilanci sempre attivi, restituire merito creditizio all’impresa, estinguere 70 milioni di debiti e investirne altri 70 in opere, e mantenere la tariffa idrica più contenuta della Regione – ha continuato – Alla base di questo risultato una razionalizzazione e riorganizzazione interna senza precedenti, finalizzata a motivare le risorse umane e innalzarne le competenze tecniche e gestionali. Nonostante le difficoltà riscontate nell’avanzamento dei cantieri, prima per le problematiche legate al Covid, poi per l’incremento prezzi, gli investimenti sulla depurazione hanno consentito la realizzazione e il collaudo del ‘Sistema DK15’ per il disinquinamento del fiume Pescara che, attraverso 2 condotte poste sulle golene intercetta gli scarichi abusivi e li invia al depuratore. E ancora, grazie al contributo di Aca spa, i Comuni di Silvi, Pescara, Francavilla al Mare vantano la Bandiera blu e, in questo senso, il Gestore idrico sta investendo su Montesilvano, ammodernando le condotte rivierasche rilevate dal Consorzio di bonifica – ha concluso l’amministratore – Per la tutela delle acque di balneazione a Pescara Aca ha installato un sistema di monitoraggio ‘water care’ al di sotto del ponte del Mare che aggiorna in tempo reale i parametri significativi della qualità delle acque marino-costiere, utilizzandoli come feedback per una più efficace regolazione dell’impianto di depurazione a monte”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Guida in stato di ebbrezza, 6 patenti ritirate a Pescara

La polizia ha ritirato 6 patenti di guida a Pescara perché i conducenti sono risultati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *