Bimbi seduti a mensa troppo vicini scoperti dal Nas

Bambini seduti a tavola senza rispettare la distanza minima di almeno un metro sarebbero stati trovati dai Carabinieri del Nas di Pescara nelle mense di alcune scuole del capoluogo adriatico e di Teramo. Con l’ausilio dei servizi Igiene alimenti e nutrizione delle Asl, sono state disposte le immediate rimodulazioni degli spazi, con sistemazione degli studenti in sedie alternate fra loro. A Teramo, inoltre, e’ stata disposta l’immediata sospensione delle attivita’ del laboratorio cucina e preparazione pasti, fino al ripristino delle necessarie condizioni e requisiti igienico strutturali e organizzativi. I controlli nelle scuole e nelle mense hanno l’obiettivo di rilevare eventuali carenze igieniche e di verificare il rispetto dei protocolli covid. A Pescara e Teramo le segnalazioni sono scattate per aver omesso di attuare idonee misure finalizzate a garantire e ridurre il rischio di contaminazione tra i bambini, che usufruiscono del servizio mensa. Le attivita’ ispettive andranno avanti anche nei prossimi giorni. Nei giorni fa i militari per la tutela della salute avevano anche disposto la sospensione di alcuni locali per lo smistamento e il magazzinaggio del centro cottura che serve le mense scolastiche di Chieti. I Carabinieri avevano anche rilevato inadeguatezze igienico sanitarie e strutturali, oltre a criticita’ negli spazi per la preparazione delle ‘diete speciali’.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pescara, vineria trovata con clienti all’interno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *