CicloAppennina, più si pedala e più alberi si piantano

Più si pedala e più alberi si piantano. È questa la novità della CicloAppennina, la green fondo Misura, la prima pedalata mai realizzata in Italia che lega simbolicamente i chilometri percorsi dai partecipanti alla produzione di alberi per riforestare il Paese. L’evento, promosso da Misura con Legambiente, ViviAppennino e Appennino Bike Tour, si terrà il prossimo 18 giugno con partenza e arrivo da L’Aquila, città che ha ritrovato la bellezza di un tempo dopo il sisma del 2009 e che rinasce nel segno della sostenibilità e della bellezza.
La CicloAppennina è una gara non competitiva, aperta a tutti, realizzata in collaborazione con RCS Sport and Events, lo stesso organizzatore del Giro d’Italia. Si articolerà su un percorso ad anello di 40 e 70 km, che segue un tratto del tracciato della Ciclovia dell’Appennino, il più lungo percorso cicloturistico italiano, per cui negli anni scorsi Misura ha realizzato nei 44 paesi tappa le colonnine di ricarica per bici elettriche e mini officine per la riparazione delle bici, oltre che una App escursionistica e turistica (il dettaglio degli itinerari e dell’iniziativa è su www.cicloappenninamisura.it). Il percorso si snoderà su stradine asfaltate a bassa intensità di traffico che portano in alcuni dei paesi più belli dell’Abruzzo, da San Demetrio ne’ Vestini a Caporciano, e poi Bominaco, Fagnano Alto, Villa Sant’Angelo, piccoli centri d’origine medievale che impreziosiscono un percorso, stretto fra la piana di Navelli e la Valle Subequana, circondato da ben tre parchi: del Gran Sasso, del Sirente Velino e della Maiella. Alla partenza della CicloAppennina ogni partecipante avrà in dotazione delle “foglie” di cartone che dovrà depositare in appositi contenitori lungo il percorso. Ogni foglia corrisponde a un numero di alberi che nasceranno in Italia. Più chilometri verranno percorsi, da più persone, maggiore sarà il totale di foglie, e quindi di alberi, che Misura si impegna a seminare.

L’evento è stato presentato oggi a L’Aquila nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato: Fabrizio Taranta, assessore all’Ambiente del Comune dell’Aquila, Emanuele Imprudente, vicepresidente della Regione Abruzzo e assessore ai Parchi e all’Ambiente, per il gruppo Colussi Misura Dania Buonamano, Silverback – comunicazione Misura, Sebastiano Venneri, Segreteria Nazionale Legambiente, Giuseppe Di Marco Presidente Legambiente Abruzzo e Francesco D’Amore, presidente Parco regionale Sirente Velino.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Viola il divieto di avvicinamento, arrestato nel Teramano

I carabinieri di Giulianova hanno posto agli arresti domiciliari un 39enne del posto su ordine …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *