Covid, 2300 candidature per la task force della Regione Abruzzo

La nuova manifestazione d’interesse per la creazione di una task force di 394 unità di personale medico, infermieristico e socio-sanitario da impiegare a supporto della regione Abruzzo ha raccolto l’adesione di 2.282 professionisti. Lo riferisce una nota del Dipartimento della Protezione civile. La manifestazione di interesse era destinata a 94 medici laureati e abilitati all’esercizio della professione specializzati in anestesia e rianimazione, medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza, malattie infettive, malattie dell’apparato respiratorio, medicina interna e geriatria; 160 infermieri, in possesso dei relativi titoli abilitativi e regolarmente iscritti agli ordini professionali e 140 operatori socio sanitari, in possesso dei relativi requisiti professionali che non fossero già operanti nel settore sanitario e socio-sanitario, al fine di non pregiudicare i livelli di servizio attuali. Nel dettaglio, sono pervenute candidature da 26 medici, 117 infermieri e 2139 operatori socio sanitari. Si tratta di una risposta importante che conferma il senso di responsabilità, di generosità e l’abnegazione del personale medico e sanitario, in prima linea sin dal primo giorno di questa emergenza. A loro va il più sentito ringraziamento del Dipartimento e del Paese. Il Dipartimento della Protezione Civile informa di aver trasmesso l’elenco dei professionisti alla regione Abruzzo che, previa verifica dei requisiti, provvederà al conferimento degli incarichi.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Chieti, arrestato truffatore “pendolare”

Lo scorso 8 febbraio aveva truffato una donna di 85 anni di Chieti, spacciandosi per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *