Estrazione abusiva di materiali, interdetta area di 7 mila mq nel Chietino

Nel corso di un controllo effettuato con i funzionari dell’ufficio risorse estrattive del territorio della RegioneAbruzzo, i carabinieri forestali di Chieti hanno accertato lavori di estrazione di materiale lapideo senza autorizzazioni. I militari hanno riscontrato l’illecita escavazione su delle superfici non ricomprese, ma limitrife ad un’area di cava elevando un verbale amministrativo nei confronti del titolare della ditta che svolge attività in zona. La Regione Abruzzo ha disposto la sospensione provvisoria dell’impianto in attesa della presentazione della documentazione da parte della ditta di escavazione attiva nell’area.

La violazione prevede una sanzione pecuniaria per circa 10 mila euro, oltre ad una sanzione risarcitoria da parametrare all’illecita escavazione. I carabinieri del nucleo investigativo, per interrompere l’attività illecita, hanno sottoposto a sequestro amministrativo parte del materiale abusivamente prelevato interdicendo l’accesso ad un’area di cava di oltre 7 mila metri quadri mediante l’apposizione di sigilli.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Montesilvano, incendio in un locale di via Verrotti

Alle ore 12:30 circa di oggi squadra dei Vigili del Fuoco del Comando Pescara e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *