Famiglia arrestata per droga a S. Giovanni Teatino, convalidata la misura per il figlio minorenne

È stato convalidato oggi dal gip del Tribunale per i minorenni dell’Aquila, l’arresto del 17enne finito in manette ieri con padre e madre con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il minore è stato affidato a un centro di prima accoglienza per minori dell’Aquila mentre la sorellina, di nemmeno 10 anni, è stata affidata ai servizi sociali. Sono stati i carabinieri di San Giovanni Teatino ad eseguire, ieri, un decreto di perquisizione personale e domiciliare nell’abitazione della famiglia. Il provvedimento è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Chieti nell’ambito del procedimento penale aperto nei confronti della famiglia.

Il padre del 17enne è accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di armi clandestine, l’uomo 50enne è originario di Pescara, arrestato con la moglie 36enne originaria di Chieti, anche lei accusata di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Anche il figlio 17enne ieri è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso delle perquisizioni, eseguite ieri nell’abitazione della famiglia, i militari dell’Arma hanno trovato un revolver calibro 22, con 8 cartucce caricate nel tamburo, con canna e cane alterati, un’altra pistola calibro 22, clandestina a percussione con una cartuccia e altre 376 cartucce calibro 22, 3 cartucce calibro 12, 4 panetti di hashish, 3 del peso di 303 grammi e uno del peso di 75 grammi oltre 120 bustine in cellophane utilizzate per il confezionamento e lo spaccio dello stupefacente, 3 coltelli da cucina intrisi di sostanza stupefacente e un bilancino. La coppia è stata associata al carcere di Chieti, il minorenne è stato trasferito in un centro di prima accoglienza per minori del capoluogo di regione.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Prende il via ad Avezzano il progetto Pedibus

Taglio del nastro ad Avezzano per la prima partenza del Pedibus nell’istituto Mazzini-Fermi. Gli studenti, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *