Giornata Internazionale Malattie Rare, Di Nisio: Comune di Pescara vicino a chi soffre di queste patologie

Rare Disease Day 2021 –  domenica 28 febbraio si celebra la Giornata Internazionale delle Malattie Rare promossa in Italia dalla Federazione Nazionale dei Malati Rari UNIAMO.

“Anche oggi la Torre civica di Palazzo di Città è stata illuminata di blu e verde avendo promosso l’adesione del nostro comune alla iniziativa “Accendiamo le luci sulle malattie rare” per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sulle problematiche sociali e cliniche di chi vive con una malattia rara. Ieri, sabato 27, si è svolto un incontro on-line con i pazienti e le famiglie promosso dal Centro di Coordinamento della Regione Abruzzo, nel corso del quale sono intervenuti esponenti delle professioni mediche, del mondo della scuola e dell’associazionismo per affrontare temi come l’inclusione scolastica, le priorità vaccinali e i bisogni assistenziali dei malati rari”. Ha affermato l’assessore Nicoletta Di Nisio.

Sono intervenuti, tra gli altri, il manager della Asl Vincenzo Ciamponi, il direttore sanitario aziendale Antonio Caponetti, il presidente dell’Ordine dei Medici, Maria Assunta Ceccagnoli.

Sulle malattie rare trovate spazi informativi sul sito del Ministero della Salute vedi http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_4.jsp?lingua=italiano&tema=Assistenza,%20ospedale%20e%20territorio&area=Malattie%20rare e vedi https://www.malattierare.gov.it/)
e sul sito della Azienda USL di Pescara vedi https://www.ausl.pe.it/DettaglioStruttura.jsp?id=192&idSezione=11) oltre ad un numero verde 800 89 69 49 (copertura nazionale e gratuito da telefono fisso e da cellulare. Attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00)

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Controlli della Asl Pescara, sequestrati 150 chili di carne negli stand di una manifestazione di street food

 Circa 100 chili di arrosticini e 50 chili di altre specialità di carne sequestrati negli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.