Incidente mortale con un ciclomotore, condannato automobilista

Un anno e tre mesi di reclusione e risarcimento dei danni alla parte civile in separato giudizio. E’ la condanna inflitta oggi dal giudice monocratico del Tribunale di Chieti Andrea Di Berardino a un uomo di 73 anni di San Giovanni Teatino. L’uomo era finito sotto processo per l’incidente costato la vita a Dylan Tumini, un ragazzo che all’epoca dei fatti aveva 15 anni, e che mori’ dopo undici giorni trascorsi nel reparto di Rianimazione dell’ospedale dell’Aquila dove era stato ricoverato a causa delle gravissime lesioni riportate nello scontro fra il suo ciclomotore e l’auto condotta dal 73enne, un’Alfa Romeo 155 lungo la Statale 16 a Ortona. L’incidente si verifico’ il 24 gennaio del 2011. Secondo l’accusa l’uomo nell’affrontare una curva sinistrorsa, fini’ con invadere parzialmente la carreggiata opposta scontrandosi con il ciclomotore Piaggio condotto da Tumini. Il pm Luisa Bertini aveva chiesto per l’uomo la condanna a due anni. Il giudice ha anche disposto la sospensione della patente per un anno e tre mesi

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

 Cambio ai vertici del Wwf Italia, Ducato presidente e Luciano Di Tizio vice

 Cambio ai vertici del Wwf Italia. Daniela Ducato, imprenditrice nel settore dell’economia circolare, e’ la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.