Intelligenza artificiale ed etica. Evento on line di Confindustria Chieti Pescara con Paolo Benanti

Le nazioni che guidano lo sviluppo e l’uso dell’intelligenza artificiale (AI) daranno forma al futuro della tecnologia e miglioreranno in modo significativo la loro competitività economica, mentre quelle che restano indietro rischiano di perdere competitività nei settori chiave. Di conseguenza, più di 30 nazioni hanno creato strategie nazionali per l’AI per migliorare le loro prospettive. Ad oggi, gli Stati Uniti sono emersi come i primi apripista nell’AI, ma la Cina sta sfidando il loro vantaggio recuperando il divario.

Degli scenari dell’AI e del significato etico e antropologico della tecnologia per l’Homo sapiens parleremo con un testimonial d’eccezione il prossimo 14 maggio: Paolo Benanti, francescano del Terzo Ordine Regolare – TOR – che si occupa di etica, bioetica ed etica delle tecnologie.

Romano, classe 1973, Paolo Benanti focalizza i suoi studi sulla gestione dell’innovazione: internet e l’impatto del Digital Age, le biotecnologie per il miglioramento umano e la biosicurezza, le neuroscienze e le neurotecnologie.

L’incontro è promosso e sarà introdotto dal Presidente di Confindustria Chieti Pescara Silvano Pagliuca: è aperto a tutti e intende portare l’attenzione sui grandi temi che l’umanità si trova ad affrontare: la tecnologia sempre più pervasiva, i divari enormi di sapere e, dunque, di potere.

Vi aspettiamo il 14 maggio alle 16:30 in diretta streaming per l’evento “90 minuti con Paolo Benanti – Intelligenza Artificiale: l’algoretica sia sempre al servizio dell’uomo”.

In allegato il programma.

Per partecipare all’evento in streaming, potrete effettuare qui la vostra iscrizione: https://confindustriachpe.it/evento/iscriviti.html

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pescara, agente di polizia penitenziaria aggredito in carcere

Una nuova aggressione da parte di un detenuto ai danni di un agente di polizia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *