Intossicati dalla mandragora, verifiche del Nas in Abruzzo

I carabinieri del Nas di Pescara si stanno occupando di ricostruire con precisione la filiera dei lotti di verdure commercializzati nella Marsica ai fini del blocco dell’alimento dopo il caso dell’intossicazione da mandragora avvenuto in Campania. Gli accertamenti sono finalizzati anche ad appurare se la mandragora sia finita nelle mani dei consumatori. In ogni caso, al momento, sul territorio, secondo quanto risulta ai carabinieri per la tutela della salute, non sono state segnalate situazioni particolari o casi di intossicazione.

Da quanto accertato finora alcuni lotti sono stati commercializzati da societa’ di Forio d’Ischia, Aversa, Volla, San Valentino Torio e Avezzano. Le Asl territorialmente competenti hanno sottoposto l’alimento a blocco ufficiale per effettuare campionamenti e analisi.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Eseguita l’autopsia sul corpo trovato nell’acquapark di Montesilvano, la morte dell’uomo non è di origine violenta

Il corpo in avanzato stato di decomposizione trovato lunedi’ scorso nell’Acquadisco Splash di Montesilvano appartiene …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *