Iraniano con passaporto polacco falso in aeroporto, arrestato prima di salire sul volo per Londra

Un cittadino iraniano di 43 anni è stato arrestato dalla polizia di frontiera dell’aeroporto d’Abruzzo a Pescara per possesso ed utilizzo di documento falso valido per l’espatrio.  L’uomo è stato sorpreso con un passaporto falso durante il servizio di controllo dei passeggeri in partenza per Londra. Il titolare di un passaporto polacco – privo di alcuni elementi di sicurezza – è stato fermato per un controllo più approfondito.

Il documento, pur di buona fattura, non è risultato conforme. Le apparecchiature informatiche hanno confermato quanto sospettato ed, inoltre, con l’acquisizione dell’impronta digitale dello straniero è stato possibile rilevare dalla banca dati, collegata ai visti, che il cittadino controllato non era polacco, ma iraniano, risultando la sua impronta collegata ad una richiesta di visto di un cittadino iraniano. Lo straniero ha ammesso le sue generalità mostrando le foto del passaporto originale memorizzate sul cellulare e del relativo ‘visto Schengen’ utilizzato per giungere in Italia nei mesi precedenti. Non avendo con sé alcun documento valido è stato foto-segnalato e arrestato.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Rinnovo passaporti, Pescara città virtuosa in Italia

Migliorano i tempi di attesa per i passaporti, ma per le grandi restano lunghi. È …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *