Lanciano, trovata una serra di marijuana con 35mila euro di droga

Aveva allestito un vero e proprio laboratorio per la produzione di droga, il 53enne che è stato arrestato, in flagranza di reato, dai Carabinieri della Compagnia di Lanciano, diretti dal Capitano Vincenzo Orlando, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Il blitz è scattato intorno alle 16.00 di ieri pomeriggio quando i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, agli ordini del Tenente Giuseppe Nestola, sono entrati in uno stabile di contrada Colle Pizzuto, a ridosso del quartiere Iconicella.

All’interno del fabbricato, nel vano cantina al piano interrato, i Carabinieri si sono trovati di fronte ad una vera e propria mini serra di marijuana ben strutturata, con tanto di cabina idroponica completa di lampade ed impianto di ventilazione. Nella cabina sono state rinvenute circa 30 piante intere in fase di essiccazione mentre in alcuni cartoni erano stati nascosti una trentina di barattoli di vetro con dentro marijuana già essiccata, ognuno con l’indicazione della varietà di canapa in essi contenuta ognuna con diverso principio attivo e con differenti metodi di coltivazione. Al termine delle operazioni quindi, i Carabinieri hanno sequestrato la mini serra e recuperato marijuana per complessivi kg.4,5, sostanza probabilmente destinata al mercato frentano e che avrebbe fruttato un guadagno di circa 35.000 euro. L’uomo dovrà rispondere di produzione e detenzione di stupefacenti ai fini dello spaccio.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

In Abruzzo nessun caso della variante brasiliana-sudafricana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *