L’Aquila, 2 giovani arrestati per il lancio di bottiglie sui palazzi storici e aggressione ai carabinieri intervenuti

Lancio di bottiglie sui palazzi storici in piazza Santa Maria Paganica all’Aquila, con i carabinieri che, intervenuti, sono stati circondati e spintonati da un gruppetto, di una quindicina di giovani, sorpreso a danneggiare le facciate degli edifici del centro storico. I militari hanno arrestato due 29enni bloccati sul posto e arrestati per resistenza a pubblico ufficiale.

“In attesa che le indagini facciano il proprio corso, esprimo sinceri sentimenti di vicinanza e sostegno ai carabinieri aggrediti questa notte nell’assolvimento del proprio dovere”. Lo ha detto Pierluigi Biondi, sindaco dell’Aquila, riferendosi ai vandali che questa notte, dopo aver gettato delle bottiglie di vetro sulle facciate dei palazzi storici di piazza Santa Maria Paganica, hanno circondato e spintonato i militari dell’Arma intervenuti sul posto, in pieno centro.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Viola il divieto di avvicinamento, arrestato nel Teramano

I carabinieri di Giulianova hanno posto agli arresti domiciliari un 39enne del posto su ordine …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *