Credito, Fabi: mutui cresciuti di 34 miliardi da fine 2019 a maggio 2022

casa appartamento

La pandemia non ha frenato il mercato dei mutui alle famiglie: negli ultimi due anni e mezzo le banche hanno erogato 34 miliardi di euro di nuovi prestiti ipotecari, con una crescita del 9 per cento nonostante le difficolta’ legate al Covid, anche sul piano economico. E’ quanto emerge da un’analisi della Federazione autonoma bancari italiani (Fabi). Il totale dei finanziamenti per l’acquisto di abitazioni e’ passato da 383 miliardi di fine 2019 ai 417 miliardi di maggio 2022: l’importante sviluppo di questo comparto del mercato creditizio e’ stato certamente favorito dai bassi tassi di interesse, che hanno fatto aumentare anche il credito al consumo di 1,9 miliardi (+1,8 per cento) e gli altri prestiti alle famiglie di 6,1 miliardi (+4,5 per cento).

Complessivamente – sottolinea Fabi – le banche hanno erogato liquidita’ aggiuntiva alle famiglie per 42 miliardi, facendo salire l’ammontare degli impieghi da 630 a 672 miliardi (+6,67 per cento). Nello stesso periodo, anche i prestiti verso le imprese sono cresciuti, ma a un ritmo piu’ contenuto, pari al 6,1 per cento corrispondente a un aumento di 38 miliardi. Lo stock degli impieghi delle banche al settore privato, dunque, ha raggiunto quota 1.342 miliardi, in aumento di oltre 81 miliardi (+6,2 per cento), Tuttavia, l’aumento dello 0,50 per cento del costo del denaro deciso dalla Banca centrale europea modifichera’ il futuro di imprese e famiglie che si scontrera’ con garanzie in scadenza, rate piu’ gravose e nuovi finanziamenti meno vantaggiosi. Cio’ a prescindere dall’andamento dei trend dei prestiti nell’arco del 2022.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Consumi, l’84% degli italiani cerca la convivialita’ fuori casa

Agli italiani piace la convivialità, in particolare nei consumi fuori casa, al bar come al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *