L’Aquila, 4 arresti per spaccio con sequestro di 600 grammi cocaina

La polizia dell’Aquila ha arrestato 3 stranieri di origine balcanica, irregolari sul territorio nazionale e poco più che ventenni, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, nello specifico cocaina. I poliziotti hanno fermato, nel quartiere San Sisto, i 3 giovani, dopo un’attenta attività di osservazione e monitoraggio conclusa il 17 agosto quando gli operatori sono intervenuti, irrompendo in casa di uno degli spacciatori che stava consegnando della cocaina a 2 persone.

Dopo aver fermato gli altri 2 pusher, gli agenti hanno perquisito l’appartamento del primo spacciatore recuperando 600 grammi di cocaina, alcuni confezionati in 325 dosi pronte per lo spaccio, oltre a 1.500 euro contanti e materiale utile al confezionamento della droga più un bilancino elettronico di precisione. Dopo le verifiche è risultato che i 3 arrestati sono irregolari nel territorio italiano e sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza della questura. Uno degli acquirenti di droga è risultato colpito dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale, l’uomo è stato arrestato per la violazione delle specifiche prescrizioni imposte dalla sorveglianza. Il giudice del tribunale dell’Aquila, dopo aver convalidato i 4 arresti, ha condannato i 3 irregolari a pene fino a 2 anni e 11 mesi di reclusione disponendo l’espulsione coattiva degli stranieri irregolari, a cui provvederà l’Ufficio immigrazione della questura.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Furti in casa, quattro condanne

Quattro uomini, tutti di Bari, fra i 35 e i 50 anni ritenuti responsabili di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *