Lavoro nero, sospesa l’attività in un laboratorio del Teramano

Sospesa l’attività in un laboratorio artigianale in cui si producono borse, a Teramo. A seguito del controllo dei carabinieri sono emerse gravi irregolarità nell’azienda, in particolare è stato accertato che su 15 lavoratori, 3 lavoravano in nero. Al titolare dell’impresa è stata comminata una sanzione da 21 mila euro e l’imprenditore è stato segnalato all’autorità giudiziaria. Nel laboratorio sono state riscontrate lacune nella sorveglianza sanitaria, nella formazione dei lavoratori, nei requisiti di sicurezza e nella pulizia dei luoghi di lavoro, nella valutazione del rischio elettrico. Ai dipendenti non sarebbero stati consegnati i dispositivi di protezione individuale.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Scoperta frode sui fondi europei nel Teramano

La Guardia di Finanza di Giulianova ha dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *