Ritrovate madre e figlia disperse nella valle dell’Orfento, nel Pescarese

Sono state ritrovate sane e salve intorno alle 4.30 la donna di 42 anni di Spoltore  e sua figlia di 5 anni disperse da ieri pomeriggio sulla Maiella, nella valle dell’Orfento, nel territorio di Caramanico Terme. A individuarle lungo il sentiero che va verso l’Eremo di San Onofrio e’ stata da una squadra del Soccorso Alpino e Speleologico, coadiuvata da unita’ cinofile dell’associazione nazionale dei Carabinieri. Riportate a valle, mamma e figlia sono state visitate dai sanitari del 118 e del centro medico di Caramanico Terme. Stanno bene, ma erano infreddolite e spaventate. Hanno partecipato alle operazioni di ricerca, oltre alle squadre del Soccorso Alpino (Cnsas), anche i cinofili dell’associazione Carabinieri, i Carabinieri Forestali e i Vigili del Fuoco. Ieri sera la donna, che durante un’escursione aveva imboccato un sentiero con la bimba, a causa di un infortunio alla piccola non aveva potuto proseguire e aveva chiamato un altro figlio il quale a sua volta ha allertato i Carabinieri. Subito era stato attivato il protocollo dei soccorsi in montagna, con il coinvolgimento del Soccorso Alpino.

 

+++++++++++++++++++++++++++

Sono in corso le ricerche di una donna di 43 anni di Spoltore e di sua figlia di 5 anni, che oggi avevano deciso di fare un’escursione nella Valle dell’Orfento, a Caramanico. A quanto si e’ appreso la donna aveva imboccato un sentiero diverso con la bimba, ma sembra che a causa di un infortunio alla piccola sia stata poi impossibilitata a proseguire. A quel punto la donna ha chiamato un altro figlio che a sua volta ha allertato i Carabinieri. C’e’ forte preoccupazione per le condizioni del meteo, che specie di notte in questi giorni e’ precipitato con basse temperature. I Carabinieri hanno attivato il protocollo dei soccorsi in montagna, coinvolgendo il Soccorso Alpino, che sta tentando di geolocalizzare la donna e la bambina. E’ partita una squadra di terra della stazione di Penne ed e’ stata attivata l’unita’ cinofila.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Prende il via ad Avezzano il progetto Pedibus

Taglio del nastro ad Avezzano per la prima partenza del Pedibus nell’istituto Mazzini-Fermi. Gli studenti, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *