Omicidio sulla strada parco, torna in libertà il presunto mandante

Torna in libertà N.U., arrestato dalla Polizia di Pescara perché ritenuto il mandante dell’agguato del primo agosto scorso in cui era stato ucciso l’architetto Walter Albi, 66 anni, e in cui era rimasto gravemente ferito l’ex calciatore L.C.. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame dell’Aquila, che ha accolto la richiesta dei legali dell’uomo ed ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a febbraio dal gip di Pescara. Le motivazioni verranno depositate entro 45 giorni. N.U. era stato arrestato lo scorso 13 febbraio, insieme ad un’altra persona ritenuto l’esecutore materiale del delitto.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Minaccia da ore di lanciarsi da un balcone nel centro di Pescara

Da oltre 18 ore un uomo minaccia di lanciarsi nel vuoto dal balcone, al quinto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *