Paziente muore all’ospedale di Teramo, donati gli organi

Nella notte e’ stato eseguito all’ospedale Mazzini di Teramo un prelievo di organi su un paziente di 55 anni della Val Vibrata. Il paziente era ricoverato in Rianimazione cardiochirurgica da qualche giorno. Colpito da un infarto fulminante nella sua abitazione, era stato rianimato dal 118, intubato e trasportato in condizioni critiche al Mazzini, per le conseguenze dell’arresto cardiocircolatorio. Al sopravvenire della morte cerebrale la moglie del paziente, che era donatore di sangue, ha dato seguito alle volonta’ espresse in vita dal marito, dando l’assenso alla donazione di organi, con un grande esempio di solidarieta’ e senso civico. Il periodo di osservazione e’ iniziato il 10 alle 9 e si e’ concluso 6 ore dopo. E’ stato possibile il prelievo del fegato, per cui e’ arrivata un’equipe da Palermo. Gli altri organi erano compromessi, a causa del quadro clinico critico. E’ questo il sesto prelievo di organi nel 2021 all’interno dei diversi presidi della Asl, da anni particolarmente sensibile a tutte le tematiche inerenti alla donazione degli organi.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Strada dei Parchi sollecita l’approvazione del Pef per le recinzioni in autostrada

Strada dei Parchi SpA, a seguito dei recenti e nuovi episodi di attraversamento della fauna …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *