Pesca di frodo, la Finanza sequestra 1 tonnellata di tonni pinna rossa

Le Fiamme Gialle del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Pescara hanno sequestrato 20 tonni pinna rossa “pescati di frodo”, peso complessivo circa una tonnellata. Durante l’attività di ricognizione costiera per la prevenzione di traffici illeciti, i militari hanno trovato sulle sponde del fiume Saline, nascosti tra i canneti, 20 tonni di grossa taglia e della pregiata e rara qualità pinna rossa, appena pescati ed evidentemente destinati a essere immessi clandestinamente sul mercato della ristorazione o della vendita al dettaglio, con operazioni commerciali di vendita in nero e in elusione dei controlli sanitari.

Il pescato, sottoposto a sequestro amministrativo, sarà destinato allo smaltimento in base a quanto prescritto dal servizio veterinario della Asl di Pescara. Le indagini proseguiranno per accertare i fatti e individuare i trafficanti. Nel corso della stessa attività è stato elevato un verbale di contestazione a un uomo a bordo di un natante per violazioni delle norme sulla pesca sportiva oltre il limite dei 5 kg

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Sostanze tossiche per gli animali sequestrate ad Ortona

Nei giorni scorsi, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Ortona, su segnalazione di un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *