Pescara, arrestato per rapina ferisce il farmacista e il poliziotto

La polizia ha arrestato ieri un 32enne per rapina impropria consumata in una farmacia del centro di Pescara. L’arresto è stato possibile grazie ad un poliziotto che ha notato un ragazzo inseguito, per strada, da una persona in camice bianco. L’agente è riuscito a raggiungere il giovane che aveva con sé circa 200 euro in contanti.

Una volta fermato, il sospettato ha cercato di fuggire colpendo prima, con un pugno al volto, il farmacista e poi il poliziotto che è riuscito ad immobilizzarlo non senza essere ferito. I due sono stati soccorsi e medicati all’ospedale Santo Spirito, per il farmacista i giorni di prognosi sono 4, per l’agente 10 giorni. Il 32enne è stato sottoposto alla misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio da Pescara, ancora in atto. È ricercato anche per la notifica di un altro foglio di via da Montesilvano. Entrambi i provvedimenti sono stati adottati dal questore della provincia di Pescara, Luigi Liguori. Il giovane è stato arrestato per rapina impropria, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, oltre ad essere denunciato perché inosservante della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio da Pescara.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ridotta in appello la condanna all’ex assessore regionale De Fanis

La Corte d’Appello a L’Aquila ha ridotto la pena a 4 anni 3 mesi e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *