Prova a superare le casse senza pagare tutta la merce, avvocato accusato di truffa

E’ stato emesso l’avviso di conclusione delle indagini preliminari per un avvocato dell’area sangrina che dovrà rispondere dell’accusa di truffa. Il libero professionista sarebbe stato sorpreso dalla polizia teatina al punto vendita Ikea di San Giovanni Teatino mentre passava alla cassa per pagare della merce il cui cartellino, con il codice a barre, non corrispondeva a quello di tutti i prodotti presi. In questo modo, il legale avrebbe acquisito un profitto di oltre 600 euro. I fatti risalgono ad aprile dello scorso anno. Il procuratore della Repubblica del tribunale di Chieti, Maria Domenica Ponziani, ha proceduto a far notificare, giorni fa, l’avviso di conclusione delle indagini preliminari al legale.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Autodemolitore abusivo scoperto dalla Polizia stradale di Pescara

La Polizia stradale di Pescara ha sequestrato una vasta area destinata alle operazioni di raccolta, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *