Rapporto Direzione investigativa antimafia, in Abruzzo le mafie puntano ai fondi per la ricostruzione

La relazione della Direzione investigativa antimafia, relativa al secondo semestre 2022, riferita all’Abruzzo evidenzia la presenza di sodalizi criminali stranieri, albanesi in particolare, che non disdegnerebbero “il ricorso all’uso delle armi per imporsi sul territorio soprattutto per il traffico di stupefacenti su cui permane un marcato interesse anche da parte di gruppi criminali di etnia rom”. I gruppi di etnia rom “da decenni si sono insediati soprattutto nel Pescarese e nel Teramano nonché nella valle Peligna, nella Val di Sangro e nella Marsica, con interessi nel settore illecito degli stupefacenti, dell’usura, del gioco d’azzardo, delle truffe, delle estorsioni e del riciclaggio”. Risulta da una serie di operazioni e inchieste portate avanti dai carabinieri a Pescara in zona Rancitelli ma qualcosa comincerebbe a emergere anche nell’Aquilano.

Resta alta l’attenzione “in termini di vigilanza e di verifica preventiva da parte delle prefetture e dai gruppi provinciali interforze, ivi appositamente costituiti, nel monitoraggio delle aziende interessate all’affidamento e all’esecuzione degli appalti, in considerazione dei fondi stanziati per le opere di ricostruzione pubbliche e private in seguito agli eventi sismici avvenuti nel 2009 e nel 2016/2017”.

Dopo il terremoto che 14 anni fa devastò il capoluogo di regione e la sua provincia e il sisma che mise in ginocchio l’area teramana, al settore dell’edilizia e della ricostruzione “sarebbero prioritariamente rivolti gli interessi illeciti di organizzazioni criminali provenienti dalla Campania, in particolare dall’area casalese, come emerso da pregresse evidenze investigative”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Controlli a Montesilvano, 7 patenti ritirate

Ben 7 sono state le patenti ritirate durante i controlli a Montesilvano ad altrettanti conducenti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *