Recuperati in vetta i tre giovani escursionisti romani dispersi sul Gran Sasso

Sono stati recuperati in vetta i tre giovani escursionisti romani intenzionati a percorrere il Centenario, il sentiero che corre lungo le cime maggiori del Gran Sasso, rimasti invece bloccati sul monte Prena e costretti, a causa della nebbia, ad allertare i Soccorsi. “Avevano tentato in ogni modo di ritrovare il sentiero, ma quando hanno chiamato la centrale erano sfiniti, e poi il freddo e la nebbia li hanno ulteriormente messi in difficoltà” hanno spiegato i tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, intervenuti in tarda serata di ieri dopo l’allarme lanciato telefonicamente dai tre. Raggiunti a piedi dai soccorritori, gli escursionisti sono stati così guidati lungo il sentiero fuori dalla nebbia e imbarcati sull’eliambulanza del 118, che li ha elitrasportati fino a Fonte Vetica

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Sulmona, studente di 11 anni accoltella un collaboratore scolastico

Uno studente di 11 anni ha accoltellato un collaboratore scolastico nella scuola media ‘Capograssi’ di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *