Scoperta una piantagione di cannabis nel Chietino, fra Miglianico e Tollo

Una piantagione di cannabis è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Chieti, in collaborazione con il Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Pescara, nei boschi fra Miglianico e Tollo. I terreni sono raggiungibili esclusivamente a piedi o con mezzi agricoli percorrendo una stradina interpoderale e anche grazie all’utilizzo di apparati tecnologici di osservazione forniti dai Carabinieri Forestali di Chieti, le Fiamme Gialle sono riuscite a individuare le vie d’accesso alle aree adibite alla coltivazione di 45 piante di varie dimensioni che raggiungevano l’altezza di oltre 2 metri. L’immissione sul mercato della sostanza stupefacente avrebbe consentito di ricavare sino a 150 mila euro.

I militari hanno estirpato e sequestrato le piante, per un totale di 25 chilogrammi, giunte a quasi completa maturazione e quindi pronte per la raccolta delle infiorescenze. Le successive analisi chimiche hanno confermato la presenza di un principio attivo superiore ai limiti di legge ammessi. Nell’area c’erano una cisterna per l’accumulo di acqua destinata ad alimentare un impianto di irrigazione e diversi attrezzi da lavoro.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ridotta in appello la condanna all’ex assessore regionale De Fanis

La Corte d’Appello a L’Aquila ha ridotto la pena a 4 anni 3 mesi e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *