Scossa di terremoto avvertita nel Teramano, evacuate le scuole

Un terremoto di magnitudo 2.5 e’ stato registrato dalla rete Ingv con epicentro a 3 km da Civitella del Tronto alle 12:35. Si tratta della quarta scossa registrata nella zona dopo quelle con epicentro nelle Marche, nella vicina Folignano, registrate dall’Ingv alle 12:24, alle 12:25 e alle 12:27, rispettivamente di magnitudo 4.1, 3.6 e 2.0, le prime due avvertite distintamente anche nel Teramano. A Teramo evacuate le scuole primarie, come pure in alcuni paesi della provincia.

Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, appresa la notizia della scossa di terremoto che ha coinvolto la provincia di Teramo, ha subito chiamato il prefetto, Massimo Zanni, e il sindaco, Gianguido D’Alberto, per sincerarsi di quanto accaduto. Insieme al direttore dell’Agenzia di Protezione Civile, Mauro Casinghini, e’ in contatto con tutti i sindaci del territorio teramano, al confine con le Marche, epicentro del sisma. La situazione e’ sotto controllo, al momento non si registrano danni a cose e persone. Come da protocollo, gli studenti delle scuole sono stati fatti evacuare per sicurezza.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Guardia di Finanza stronca giro di spaccio nelle attività commerciali a Pescara e Teramo

Operazione di contrasto allo spaccio di droga nell’entroterra tra le province di Pescara e di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.