Scuola, meta’ dei docenti di sostegno e’ precario e il 60% non e’ specializzato

Secondo i dati forniti dal ministero dell’Istruzione sulla disabilita’ a scuola, circa la meta’ dei docenti di sostegno e’ precario e il 60% non e’ specializzato. Ad aggravare il quadro anche lo spostamento su materia, ogni anno, di circa 5mila docenti di ruolo di sostegno. Tuttavia sei diretti interessati su dieci (il 65,6%) ritengono che non si puo’ impedire a un insegnante di sostegno di migrare sulla cattedra disciplinare: e’ questo il risultato di un sondaggio della Tecnica della Scuola, al quale hanno risposto 1.182 lettori, il 90 per cento dei quali insegnanti. Favorevoli al passaggio su cattedra sono anche i genitori (il 60,8%), il personale scolastico (il 61,4%) e anche tutte le altre categorie (69,1%). La maggior parte dei lettori ha spiegato che un docente stressato dal rapporto con l’alunno con disabilita’, quindi in burnout, non puo’ rimanere a svolgere obbligatoriamente quel ruolo: anche perche’ il problema, oltre che per se’ stesso, si ripercuote sui suoi studenti.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Inaugurato il laboratorio Dyloan Bond Factory all’Ipsias Di Marzio Michetti

Si alza il sipario sul laboratorio Dyloan Bond Factory all’Ipsias Di Marzio Michetti Luca Sburlati, ceo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *