Sequestrato il canile sanitario della Asl di Pescara a Città Sant’Angelo

I militari del Nucleo Cites e del Nucleo investigativo di polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale – Nipaaf del Gruppo Carabinieri Forestale di Pescara hanno eseguito ieri il decreto relativo al sequestro preventivo, delegato dal gip del locale Tribunale Giovanni De Renzis, del canile sanitario della Asl di Pescara, in strada Migliori di Città Sant’Angelo.

Le indagini, partite la scorsa estate da una segnalazione di un’associazione animalista della città adriatica, avevano già portato alla denuncia di tre persone, in concorso tra loro, per l’uccisione di cani, abuso d’ufficio e falsità ideologica. Dagli accertamenti effettuati nello stesso canile sanitario e negli uffici della Asl di Pescara, come fanno sapere i carabinieri forestali, “sarebbe emersa un’attività di soppressione illecita di cuccioli mediante la somministrazione dei farmaci per l’eutanasia e di ricovero non dovuto di cani”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Tassi usurai fino al 450 per cento, due condanne in Appello a L’Aquila

 Tre anni di reclusione per un 55 enne e due anni per un 46enne, entrambi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *