Smaltimento abusivo di autoveicoli, sequestrato un terreno dalla Guardia di Finanza di Pescara

La Guardia di Finanza di Pescara ha sequestrato un terreno di circa 2500 metri quadrati utilizzato illegalmente per la demolizione e lo smaltimento di autoveicoli. L’individuazione del sito e’ stato possibile grazie a sorvoli, dato che il terreno era ai margini di un’area industriale, con l’attivita’ mimetizzata tra la folta vegetazione e lontana da occhi indiscreti. Molti i veicoli in pessime condizioni, anche parzialmente smontati, senza targa, all’interno di una struttura organizzata e ben delineata da un’apposita recinzione. Non esisteva pero’ alcuna autorizzazione per l’esercizio di un’attivita’ commerciale nell’area, che non era nemmeno classificata come centro di stoccaggio o discarica. Bloccato l’illecito smaltimento di oltre 100 tonnellate di rifiuti speciali pericolosi abbandonati sul terreno privo di qualsiasi sistema di raccolta dei liquidi pericolosi contenuti, con il rischio di contaminazione del sottosuolo e delle falde acquifere. Denunciato il proprietario del terreno per la realizzazione di una discarica abusiva in violazione alla normativa ambientale.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Sequestrata nel Pescarese una discarica abusiva di rifiuti

E’ stato sequestrato dai carabinieri forestali un terreno in Strada Piccianesi di Elice e denunciato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *