Stupro in centro all’Aquila, condannato a 6 anni e 4 mesi un ventenne

Il Gup del tribunale dell’Aquila Marco Billi ha condannato a sei anni e quattro mesi di reclusione un ventenne egiziano, accusato di aver violentato, rapinato e picchiato una 31enne nella zona di Costa Masciarelli, la scorsa estate, in pieno centro nel capoluogo regionale abruzzese. Il pm, Guido Cocco, aveva chiesto la pena di 10 anni e 1600 euro di multa. Il giovane è attualmente rinchiuso nel carcere di Velletri. Dopo l’aggressione era riuscito a fuggire, ma il personale della Squadra Mobile dell’Aquila, insieme alla Polfer di Civitavecchia, lo aveva arrestato alla luce dei gravi indizi raccolti nel corso delle indagini. Fermato nella stazione di Civitavecchia, la Polizia ferroviaria lo aveva trovato con una valigia, presumibilmente pronto a imbarcarsi per l’estero.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Trovato in possesso di droga e di un coltello, denunciato a Pescara

Un 44enne è stato denunciato la scorsa notte a Pescara perché trovato in possesso di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *