Teramo, insegnante arrestato per violenza sessuale e molestie a minori

Violenza sessuale e molestie su minori sono le pesanti accuse mosse nei confronti di un insegnante di Teramo da parte dei carabinieri in servizio in un istituto di istruzione, di secondo grado. Ci sarebbero stati strusciamenti e palpeggiamenti che si sarebbero consumati tra ottobre 2021 e febbraio di quest’anno, nella scuola superiore teramana, durante le ore di lezione. Le parti offese sarebbero 3 studentesse tra i 14 ed i 15 anni.

Le indagini sono state coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica del tribunale di Teramo, Greta Aloisi. Al termine dell’attività investigativa, i militari hanno rimesso un corposo fascicolo al pubblico ministero Aloisi che, sulla scorta delle plurime e concordanti risultanze emerse, ha formulato a carico dell’insegnante un articolato capo d’imputazione richiedendo al gip un provvedimento cautelare per scongiurare il pericolo di reiterazione delle condotte illecite, richiesta condivisa dal giudice per le indagini preliminari.

Nelle prime ore di questa mattinata i carabinieri della sezione operativa hanno eseguito l’arresto dell’uomo. Nel corso delle operazioni si è proceduto anche al sequestro dei dispositivi informatici dell’insegnante per approfondire le indagini.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Chieti, daspo Willy per due anni per un giovane

Un giovane e’ stato raggiunto dal divieto di accesso negli esercizi pubblici e nei locali …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.