Violenza sulle donne, arrestato dopo aver tentato di strangolare la moglie

Un uomo è stato bloccato mentre stava stringendo le mani al collo della moglie. E’ accaduto in Val Vibrata, quando i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato un 30enne del posto. La donna, in evidente stato di choc, aveva altri segni di violenza fisica addosso. Secondo una prima ricostruzione, tra i due sarebbe scoppiata una furiosa lite. L’ennesima, poiche’ stando a quanto risulta lei lo aveva gia’ denunciato per pregressi episodi tanto da spingere la Procura di Teramo a richiedere una misura nei confronti del trentenne a tutela della donna, respinta pero’ dal gip.

Quando il 30enne si e’ ripresentato a casa la discussione e’ degenerata. Il giovane a quel punto avrebbe prima sfogato la sua rabbia contro gli oggetti di casa, tanto che quando i militari sono entrati nell’appartamento hanno trovato attorno diverse cose distrutte e molte altre buttate a terra, dopodiche’ se l’e’ presa con la compagna, aggredendola fisicamente con schiaffi e pugni, fino a tentare di strangolarla. Fortunatamente i suoceri si sono allarmati quando hanno sentito le sue urla e la richiesta d’aiuto e hanno subito chiamato il 112 per fare intervenire i carabinieri.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Rissa al centro di accoglienza di Canistro, 3 arresti

Una rissa è scoppiata nel centro di accoglienza di Canistro tra richiedenti asilo ospiti di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *