Casa, prezzi in aumento dello 0,7% in Italia nel secondo trimestre

Il secondo trimestre dell’anno ha visto i valori delle abitazioni in aumento dello 0,7% in Italia. Tale incremento porta il prezzo dell’usato a una media di 1.827 euro al metro quadro secondo l’ultimo indice dei prezzi di idealista, portale immobiliare leader per sviluppo tecnologico in Italia. Considerando la variazione interannuale, i prezzi sono aumentati dell’1,5% rispetto al 2021. Secondo Vincenzo De Tommaso, responsabile del Centro Studi di Idealista “Dopo un 2021 e un inizio 2022 straordinariamente positivi, la domanda mostra segni di rallentamento nel secondo trimestre. Per i prossimi mesi il perdurare di una serie di fattori come la guerra russo-ucraina, il caro prezzi e i forti rialzi dei tassi potrebbero produrre una diminuzione della richiesta di mutui frenando la propensione all’acquisto degli italiani nella seconda parte dell’anno, rallentando così la chiusura delle operazioni. Per il momento però non si prevede una contrazione dei prezzi per una certa carenza di offerta sperimentata nell’ultimo anno che ha determinato una forte tensione sui valori immobiliari, soprattutto nelle città e nelle zone più richieste. La situazione potrebbe peggiorare anche sul fronte dei prezzi dalla fine di quest’anno”.

L’andamento generale dei prezzi ha visto 65 capoluoghi su 107 in tendenza positiva, con gli incrementi maggiori a Bolzano (8,9%), Vercelli (5,6%) e Rovigo (5,5%) che guidano la graduatoria delle città con i maggiori aumenti. Nei principali capoluoghi si registrano ancora aumenti a partire dal 3,6% di Milano, che guida i rialzi davanti a Firenze (2,2%), Bologna (1,8%), Venezia (0,5%) e Roma (0,4%). Torino è stabile rispetto a tre mesi fa, in calo invece Palermo (-1,2%) e Napoli (-1,5%). Dall’altro lato, i maggiori indici di ribasso del trimestre si toccano a Isernia (-5,9%), Campobasso (-5,8%) e Andria (-5,1%). Per quanto riguarda i prezzi, Milano torna ad essere la città più cara d’Italia (4.828 euro/m2), rubando la vetta a Venezia, ora seconda del ranking con 4.419 euro/m2. Terza è Bolzano con 4.402 euro, seguita da Firenze (3.994 euro/m2). Roma (3008 euro/m2) è la sesta città con i prezzi più elevati, Napoli (2.348 euro/m2) è solo sedicesima. Nella parte bassa della graduatoria l’ultima è Biella, il capoluogo più economico dove comprare casa, con un prezzo di 697 euro.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Zes, 138 manifestazioni di interesse da parte delle aziende per l’insediamento

“La notizia che molte imprese sono interessate ad avviare la loro attività nell’ambito della Zona …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *