Casa, prezzi stabili nel quarto trimestre

Nel quarto trimestre del 2023, sulla base delle valutazioni degli agenti immobiliari, la dinamica congiunturale dei prezzi delle abitazioni si sarebbe attenuata. E’ quanto emerge dal sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia della Banca d’Italia, nel quale si spiega che sono prevalsi i giudizi di stabilita’ (espressi dal 65 per cento degli agenti), mentre la percentuale di operatori che hanno riportato un aumento delle quotazioni ha continuato a ridursi, scendendo al nove per cento, circa 15 punti percentuali in meno rispetto al massimo registrato nel primo trimestre del 2022, a fronte di un 25 per cento di operatori che rilevano una diminuzione.

L’81 per cento delle vendite ha interessato immobili preesistenti. Circa il 40 per cento delle abitazioni vendute e’ di piccole dimensioni (inferiori a 80 mq). Gli immobili con classe energetica inferiore (F-G) hanno rappresentato quasi il 60 per cento delle transazioni totali e poco meno di due terzi di quelle nelle aree urbane. Nelle aree non urbane, invece, una quota piu’ consistente delle vendite (43 per cento) ha riguardato immobili con classe energetica piu’ elevata (A-E) E’ rimasta prevalente e superiore al 40 per cento la quota di agenti che riscontrano un calo dei nuovi incarichi a vendere rispetto al periodo precedente. Al contempo si e’ ampliato il saldo negativo tra i giudizi di aumento e diminuzione del numero dei potenziali acquirenti rispetto allo stesso periodo dell’anno prima, pur attenuandosi rispetto ai tre mesi precedenti (-29 punti percentuali, da -15 nel quarto trimestre del 2022 e -40 nel terzo del 2023).

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Art, Bike & Run: aperte le iscrizioni per Sunset Run e Bike For Fun

Entra nel vivo l’edizione 2024 di Art, Bike & Run + Wine, la manifestazione in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *