Cassa integrazione per 110 operatori del call center Tecnocall dell’Aquila

È partita la richiesta di attivazione della cassa integrazione in deroga per i 110 operatori del call center Tecnocall dell’Aquila. Questo lo sviluppo della vertenza che vede i lavoratori fare i conti con le dinamiche relative al decreto Energia del governo Meloni, con cui è stata cancellata anche la clausola sociale che avrebbe consentito la ricollocazione dei lavoratori in altre società. I lavoratori erano già in cassa integrazione a rotazione. Ora, la società  ha chiesto il passaggio alla cassa integrazione straordinaria nell’ambito di una situazione che, a livello nazionale, riguarda 1.500 persone.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pomilio Blumm conquista una gara da 80 milioni per gli eventi della Commissione europea

La Pomilio Blumm si è aggiudicata un maxi-bando da 80 milioni di euro per supportare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *