Forum vitivinicolo, Bomba (Cia): Abruzzo competitivo anche nel mondo delle bollicine

“L’Abruzzo è una regione che, sia dal punto di vista enologico-qualitativo, ma anche per l’enorme quantità di vino prodotto, comincia ad essere competitiva, iniziando ad affermarsi anche nel mondo delle bollicine con prodotti di alta qualità”. Lo ha dichiarato il presidente Confederazione italiana agricoltori Chieti-Pescara, Domenico Bomba, intervenendo al 2° Forum vitivinicolo promosso da Cia Agricoltori italiani Chieti-Pescara. In Abruzzo ci sono circa 26 mila gli ettari dedicati alla vite, di cui 17 mila a Montepulciano e 14 mila a Trebbiano, oltre ai vitigni autoctoni principali come la Passerina, il Pecorino, la Cococciola e una piccola rete di vitigni internazionali. Le coltivazioni si concentrano per la gran parte nell’area teatina così come le cantine cooperative. In regione ci sono 160 aziende vitivinicole e di queste circa 120 imbottigliano. La produzione di Montepulciano d’Abruzzo si attesta mediamente su 875 mila ettolitri l’anno, di cui vengono imbottigliati 775 mila, oltre la metà fuori regione. A chiudere il forum il presidente Cia Abruzzo, Nicola Sichetti: “La situazione del settore non è quella del 2018, le criticità ci sono ed è necessario lavorare in sinergia per affrontare insieme i temi della ripartenza e dello sviluppo. Questo è il nostro modo di essere parte della soluzione”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Cgil Abruzzo Molise e Uil Abruzzo, sciopero generale per i settori privati

Sono state presentate durante la conferenza stampa che si è svolta questa mattina nella sala …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *