Il reddito medio imponibile abruzzese per contribuente (17.204) e’ l’87 per cento di quello nazionale

Il reddito medio imponibile abruzzese per contribuente (17.204) e’ molto piu’ basso (87 per cento) di quello nazionale (19.796). Tale risultato si deve al fatto che i redditi dei dipendenti, dei pensionati e degli imprenditori abruzzesi sono i piu’ consistenti in quanto rappresentano rispettivamente il 56 per cento, il 33 per cento e il 6 per cento del totale dei redditi, hanno tutti un valore medio parecchio piu’ basso di quello medio italiano; infatti, il reddito medio per dipendente (18.452) e’ stato pari all’89 per cento di quello italiano (20.716), il reddito medio dei pensionati (16.477) ha segnato l’88 per cento di quello nazionale (18.655) e il reddito medio degli imprenditori (14.082) ha registrato appena il 79 per cento di quello italiano (17.829). E’ quanto emerge dall’ultimo rapporto del professor Aldo Ronci sui dati Istat. Il reddito medio abruzzese (17.204) rappresenta appena il 74 per cento di quello lombardo (23.335). Le province abruzzesi hanno tutte un reddito medio inferiore a quello nazionale 19.796: L’Aquila 17.878, Pescara 17.705, Chieti 16.942 e Teramo 16.377. I capoluoghi abruzzesi che hanno un reddito medio superiore a quello nazionale sono due: L’Aquila 21.132 e Pescara 20.542; gli altri due, che lo hanno inferiore, sono Teramo 19.585 e Chieti 19.320.

I due comuni che risultano essere tra i più ricchi d’Italia sono Cugnoli e Paglieta. Entrambi si trovano tra i top 40. Cugnoli con un reddito medio per contribuente di 28.658 euro si classifica al 28 posto della graduatoria nazionale e tale eclatante risultato è da imputare al reddito medio di lavoro dipendente che ammonta a 50.984 euro e che posiziona Cugnoli al 3 posto in Italia per tale tipo di reddito. Paglieta con un reddito medio per contribuente di 27.435 euro si classifica al 36 posto e tale altrettanto eclatante risultato dovuto all’altissimo reddito medio di partecipazione in società di persone che stato di 546.239 euro e lo ha posizionato al 1°posto in Italia per tale tipo di reddito. In Abruzzo, tra i Comuni con il reddito medio piu’ basso, troviamo ultimo in classifica Corvara (9.930), penultimo Colle di Mezzo (10.603), terzultimo Schiavi d’Abruzzo (10.850).Quasi la meta’ dei contribuenti abruzzesi (49 per cento) ha un reddito complessivo nella fascia più bassa (sotto i 15mila euro) mentre a livello nazionale tale quota del 43 per cento. I soggetti che hanno un reddito complessivo nella fascia piu’ alta (maggiore di 55mila euro) sono il 3 per cento contro il 5 per cento italiano.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Immobiliare, il 56 per cento degli italiani vuole case di classe A

La Direttiva europea sulle abitazioni green trova apprezzamenti tra i potenziali compratori secondo l’indagine commissionata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *