Maltempo, danni salgono a oltre 6 miliardi di euro

Salgono ad oltre 6 miliardi i danni nei campi, tra coltivazioni e infrastrutture causati dal maltempo. Il 2023 diventa l’anno nero dell’agricoltura italiana. Lo sottolinea Coldiretti nel fare un bilancio sulla prima ondata di maltempo dell’autunno, che ha colpito a macchia di leopardo nelle città e nelle campagne, dove sono in pieno svolgimento le attività stagionali, dalla vendemmia alla raccolta di frutta e ortaggi, mentre sta per iniziare quella delle olive con le colture particolarmente sensibili. Colpite anche realtà di pregio come i vigneti di Falanghina, Fiano e Aglianico in Campania, ma anche gli uliveti in Puglia e le produzioni di pistacchio in Sicilia. Nel 2023 il maltempo ha causato il crollo del 10% della produzione di grano, del 60% per le ciliegie e del 63% delle pere, mentre il raccolto di miele è sceso del 70% rispetto allo scorso anno. R si registrano cali anche per il pomodoro e per la vendemmia (-12%).

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Export, nel Mezzogiorno dati positivi per l’Abruzzo

Nel 2023, la composizione territoriale dell’export italiano ha registrato modifiche significative, con il Mezzogiorno che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *