P.A, svolta digitale è positiva per il 75% degli italiani

typing, mac

La svolta digitale viene considerata positiva dal 75% dei cittadini italiani di ogni fascia d’eta’. E’ quanto emerge dalla ricerca “Italiani e digitale”, condotta dall’Istituto Piepoli e presentata a Roma, nel parlamentino del Cnel di Villa Borghese, nell’ambito dell’incontro organizzato da Fondazione Italia Digitale in collaborazione con FlixBus sul tema “Servizi pubblici digitali, opportunita’ e nuove sfide. Dai trasporti alla sostenibilita’ fino al nuovo rapporto tra PA e cittadino”. Dall’analisi dei dati raccolti emerge una fiducia anche nel rapporto con l’informazione proveniente dal web e dai social, affidabile per il 64% del campione, e nel grado di sicurezza dei servizi digitali offerti, 80%. Tra i canali piu’ utilizzati al primo posto restano i siti web e le app (60%) seguiti dagli sportelli fisici (25%) e dai social network, che continuano la loro scalata inarrestabile tra le modalita’ preferite di contatto tra PA e cittadino (21%). Ottima anche la percezione del fenomeno della digitalizzazione, vista come semplificazione (48%) e dello smart working che viene sentito come un’opportunita’ per rendere l’organizzazione del lavoro piu’ flessibile e moderna (73%) e come mezzo per favorire l’integrazione delle categorie piu’ fragili (84%). A tal proposito e per mettere a sistema tutto quello che e’ stato fatto finora per il 90% degli italiani e’ necessario un ampio piano nazionale di cultura digitale, la cui caratteristica predominante deve essere la facilita’ e semplicita’ (35%).

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Hotel, tariffa media della camera doppia aumentata del 10,9 per cento nel 2023

Nel 2023 la tariffa media giornaliera in Italia per una camera doppia in hotel è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *